Codice Q

Il codice Q è un elenco di segnali che sintetizzano una domanda, quando seguito da un punto interrogativo, o una risposta dettagliata. Nato per la radiotelegrafia, è usato anche in fonia per la sua concisione e per standardizzare le comunicazioni.

Il significato di ogni codice deve , o può, essere ampliato o completato con l’aggiunta di nominativi di chiamata, nomi di luoghi, cifre, numeri etc. I dati fra parentesi quadre [ ] sono opzionali e devono essere trasmessi nello stesso ordine in cui appaiono nel testo. Tre puntini … indicano una parte che deve essere completata. Il carattere corsivo indica il tipo di informazione di cui deve essere fornito nome o quantità.


QAR Posso interrompere l’ascolto sulla frequenza di sorveglianza per … minuti?
QAV Siete in grado di dirigervi con la vostra apparecchiatura DF?
QBM … mi ha inviato un messaggio?
QCX Qual è il vostro nominativo di chiamata completo?
QDB Avete spedito il messaggio … a …?
QDP Volete accettare il controllo [ o reponsabilità] di … ora o alle ore …?
QIC Posso collegarmi con la stazione radio … su … kHz (o … MHz) ora [o alle ore …]?
QIF Su che frequenza è …?
QRA Qual è il nominativo della vostra stazione?
QRB A che distanza approssimativa vi trovate dalla mia stazione?
QRD Dove siete diretto e da dove venite?
QRG Qual è la mia frequenza esatta [o la frequenza di …]?
QRH La mia frequenza varia?
QRI Qual è la tonalità della mia emissione?
QRJ Quante chiamate radiotelefoniche avete in giacenza?
QRK Qual è la comprensibilità dei miei segnali (o dei segnali di …)?
QRL Siete occupato?
QRM Siete disturbato da emittenti limitrofe (interferenze)?
QRN Siete disturbato da parassiti?
QRO Devo aumentare la potenza di emissione?
QRP Devo diminuire la potenza di emissione?
QRQ Devo trasmettere più in fretta?
QRS Devo trasmettere più adagio?
QRT Devo sospendere la trasmissione?
QRU Avete qualcosa per me?
QRV Siete pronto?
QRW Devo avvisare … che lo chiamerete su … kHz (o MHz)?
QRX Quando mi richiamerete?
QRY Qual è il mio turno? [coda di trasmissione]
QRZ Chi mi chiama?
QSA Qual è la forza dei miei segnali (o dei segnali di …)?
QSB La forza dei miei segnali varia?
QSD La mia manipolazione è difettosa?
QSG Devo trasmettere… telegrammi (messaggi) alla volta?
QSI Non è stato possibile interrompere la mia trasmissione?
QSK Mi sentite? In caso affermativo posso interrompervi?
QSL Potete accusarmi ricevuta?
QSM Devo ripetere l’ultimo telegramma (o messaggio) o devo ripetere un telegramma (o un messaggio) precedente?
QSN Mi avete sentito (o avete sentito nominativo) su … kHz (o MHz)?
QSO Potete comunicare con … direttamente o tramite appoggio?
QSP Volete ritrasmettere a… gratuitamente?
QSQ Avete un medico ( o nome della persona) a bordo?
QSR Debbo ripetere la chiamata sulla frequenza di chiamata?
QSS Che frequenza di lavoro userete?
QSU Devo trasmettere o rispondere sulla frequenza attuale (o su… kHz / MHz) (con emissione della classe …)?
QSV Devo trasmettere una serie di V su questa frequenza (o su … kHz / MHz)?
QSW Potete trasmettere sulla frequenza attuale (o su… kHz / MHz) (con emissione della classe …)?
QSX Potete stare in ascolto di nominativo su … kHz (o MHz)?
QSY Devo passare a trasmettere su un’altra frequenza?
QSZ Posso trasmettere ogni parola o gruppo piu volte?
QTA Posso annullare il telegramma (messaggio) numero … come se non fosse stato inviato?
QTB Siete d’accordo con il mio conteggio delle parole?
QTC Quanti telegrammi (messaggi) avete da trasmettere?
QTG Potete trasmettere due linee di dieci secondi ognuna seguite dal vostro nominativo [ripetute … volte] [su … kHz / MHz]? O Potete chiedere a nominativo di trasmettere due linee di dieci secondi ognuna seguite dal suo nominativo [ripetute … volte] [su … kHz / MHz]?
QTH Qual è la vostra posizione in latitudine e in longitudine (o in base a qualsiasi altra indicazione)?
QTQ Potete comunicare con la mia stazione attraverso il Codice internazionale dei segnali (INTERCO) ?
QTR Qual è l’ora esatta?
QTS Volete trasmettere il vostro nominativo a scopo di regolazione, o per consentirmi la misura della vostra frequenza, adesso [o alle ore …] [su … kHz / MHz] per … minuti?
QTU Qual è l’orario di servizio della vostra stazione?
QTV Devo mettermi in ascolto al vostro posto su … kHz (o MHz) [dalle ore … alle …]?
QTX Volete lasciare aperta la vostra stazione per comunicare con me fino a mio nuovo avviso [o fino alle ore …]?
QUA Avete notizie di nominativo?
QUC Qual è il numero (o altra indicazione) dell’ultimo messaggio che avete ricevuto da me [o da nominativo]?
QUD Avete ricevuto il segnale di urgenza trasmesso da nominativo di una stazione mobile?
QUF Avete ricevuto il segnale di soccorso emesso da nominativo di una stazione mobile?
QUM Posso riprendere il lavoro normale?

Diventare Radioamatore

Per diventare radioamatore occorre essere autorizzato alla trasmissione, ovvero conseguire la cosiddetta “patente” e la successiva “autorizzazione generale”.
Come ottenere questo? Occorre anzitutto acquisire un minimo di conoscenza della radiotecnica necessaria per ottenere la patente, che consente l’utilizzo di tutte le frequenze assegnate internazionalmente al Servizio di Amatore.
Ci si deve possibilmente familiarizzare con le abitudini dei radioamatori, e per farlo la cosa migliore è l’ascolto delle gamme radiantistiche.

Riferendoci alla normativa in vigore in Italia, se non si può ottenere subito l’autorizzazione generale (per esempio non avendo ancora compiuto 16 anni) è conveniente iniziare ad ascoltare i messaggi delle stazioni radioamatoriali e per fare ciò non occorre alcuna autorizzazione.
Le stazioni di ascolto (dette anche SWL: Short Wave Listener) se iscritte all’A.R.I. hanno anch’esse diritto alla spedizione gratuita delle cartoline di conferma (QSL) da e per tutto il mondo, tramite le numerose Sezioni dell’A.R.I. stessa e le associazioni degli altri Paesi. Per questo scopo l’A.R.I. assegna ai propri soci che ne fanno richiesta un nominativo di stazione di ascolto.

Per imparare il codice Morse (oggi non più obbligatorio in Italia al fine di conseguire la licenza, ma pur sempre un validissimo modo di comunicazione) è bene affidarsi ad un amico competente o ad una Sezione dell’A.R.I., molte delle quali organizzano sia corsi per aspiranti radioamatori, sia per la preparazione agli esami che per l’apprendimento del codice Morse.
Se però si abita in luogo isolato dove non ci sono radioamatori è possibile procurarsi, con poca spesa, lezioni Morse registrate su nastro o utilizzare uno dei molti software per PC disponibili. La radiotecnica si può imparare su qualsiasi libro, ma i più adatti sono quelli scritti appositamente per radioamatori; anche in questo caso l’A.R.I. può essere di aiuto, vedere la pagina delle pubblicazioni Ediradio.

Vi invitiamo a leggere la sezione Cosa ? l’A.R.I. se non avete una idea precisa di cosa sia l’A.R.I.

Preparazione agli esami

Per apprendere quanto occorre per superare l’esame di teoria, necessario al conseguimento della patente, il candidato deve acquisire cognizioni su argomenti di elettrologia, radiotecnica e sui regolamenti internazionali delle telecomunicazioni, così come indicato dal D.P.R. 1214/66.
Le nozioni relative a tali argomenti si possono apprendere consultando e studiando appositi testi, meglio se scritti da radioamatori per i radioamatori. Anche per quanto attiene alla telegrafia (non più requisito necessario per ottenere la licenza in Italia ma pur sempre validissimo modo di trasmissione), vi sono in commercio corsi registrati su cassette e software per PC.
Seguendo queste indicazioni è possibile a chiunque disponga di un minimo di buona volontà ottenere una sufficiente preparazione per superare l’esame.
Comunque in molte Sezioni A.R.I. (sparse su tutto il territorio nazionale, ve ne sono circa 300) vengono svolti corsi, sia per la teoria che per la telegrafia, proprio per agevolare gli aspiranti radioamatori.
Prima di iniziare l’attività, è molto utile anche una preparazione sulle procedure impiegate nelle comunicazioni e sull’utilizzo del codice Q, che è un sistema abbreviato di comunicazione (utilizzato non solo in telegrafia ma in tutti i modi operativi).
Occorre anche acquisire rapidità di percezione dei segnali che spesso possono essere di debole intensità e quindi difficilmente intelleggibili. Sono proprio le stazioni più rare e lontane che impegnano maggiormente il radioamatore, sia per i loro bassi segnali, che per i notevoli disturbi creati da tutte le stazioni che ambiscono collegarle.
E’ evidente che queste cognizioni non si possono apprendere sui libri di testo, solamente l’ascolto del traffico che viene svolto dalle stazioni radioamatoriali può dare un concreto contributo alla preparazione per poi poter svolgere correttamente l’attività. E’ quindi consigliabile, in attesa dell’ottenimento dell’idoneità e dell’autorizzazione generale, esercitarsi ascoltando le frequenze radioamatoriali, cosa oggi possibile senza alcuna autorizzazione. Patente di operatore

Riassumendo le disposizioni contenute nei Decreti che disciplinano in Italia l’attività radiantistica, ecco come occorre procedere per ottenere la patente di operatore, primo passo per ottenere poi l’autorizzazione generale.
La patente è indispensabile in quanto abilita all’esercizio di una stazione radiantistica (in pratica come la patente automobilistica abilita alla guida di un automezzo), ma non autorizza ancora chi ne è titolare a possedere una propria stazione, per la quale occorre prima ottenere il rilascio del nominativo, ossia la sigla che identifica internazionalmente la stazione e quindi l’autorizzazione generale.
Oggi in Italia esiste un unico tipo di patente, che a livello internazionale è riconosciuta dalla CEPT (Conferenza Europea Poste e Telecomunicazioni) come “classe 1”, per cui chi ne è in possesso può operare in tutti gli Stati riconosciuti dalla CEPT senza grosse formalità. Per conseguire la patente occorre sostenere la prova teorica scritta per dimostrare di conoscere la materia.
Chi ottiene la patente può operare su tutte le bande di frequenza assegnate al Servizio di Amatore.
Gli Organi periferici del Ministero delle Comunicazioni, ossia gli Ispettorati Territoriali, indicono ogni anno una o due sessioni di esami per il conseguimento della patente.
La domanda di ammissione agli esami, stilata secondo il fac-simile riportato più avanti, deve essere indirizzata al Ministero delle Comunicazioni, Ispettorato Territoriale competente per territorio sulla localit? dove il richiedente è domiciliato.
Poichè alcuni Ispettorati Territoriali estendono la loro competenza su due Regioni, nel caso sussista incertezza, potranno essere richieste preventivamente informazioni presso gli Ispettorati stessi o presso la Sezione A.R.I. del luogo di residenza.

Il termine utile per la presentazione delle domande per gli esami della sessione primaverile è il 30 aprile; quello della sessione autunnale è invece il 30 settembre di ogni anno. Nessun limite di età è prescritto per il conseguimento della patente.
L’esame per il conseguimento della patente di operatore di stazione di radioamatore consiste in una prova scritta di radiotecnica (presso taluni Ispettorati avviene sotto forma di quiz) secondo il programma compreso nel D.P.R. 5 agosto 1966 ­ n? 1214, Della Commissione esaminatrice fa sempre parte un rappresentante dell’A.R.I.

Tabella di conversione dBm – milliWatts

Tabella di conversione della potenza da dBm a milliWatts
Quando trovate la potenza in uscita indicata in dBm
ed avete la necessità di conoscere la potenza di uscita in milliWattsImmagine

dBm Volts Watts
75 dBm 1257.43 V 31.62 kW
74 dBm 1120.69 V 25.12 kW
73 dBm 998.81 V 19.95 kW
72 dBm 890.19 V 15.85 kW
71 dBm 793.39 V 12.59 kW
70 dBm 707.11 V 10.00 kW
69 dBm 630.21 V 7.94 kW
68 dBm 561.67 V 6.31 kW
67 dBm 500.59 V 5.01 kW
66 dBm 446.15 V 3.98 kW
65 dBm 397.64 V 3.16 kW
64 dBm 354.39 V 2.51 kW
63 dBm 315.85 V 2.00 kW
62 dBm 281.50 V 1.58 kW
61 dBm 250.89 V 1.26 kW
60 dBm 223.61 V 1.00 kW
59 dBm 199.29 V 794.33 W
58 dBm 177.62 V 630.96 W
57 dBm 158.30 V 501.19 W
56 dBm 141.09 V 398.11 W
55 dBm 125.74 V 316.23 W
54 dBm 112.07 V 251.19 W
53 dBm 99.88 V 199.53 W
52 dBm 89.02 V 158.49 W
51 dBm 79.34 V 125.89 W
50 dBm 70.71 V 100.00 W
49 dBm 63.02 V 79.43 W
48 dBm 56.17 V 63.10 W
47 dBm 50.06 V 50.12 W
46 dBm 44.62 V 39.81 W
45 dBm 39.76 V 31.62 W
44 dBm 35.44 V 25.12 W
43 dBm 31.59 V 19.95 W
42 dBm 28.15 V 15.85 W
41 dBm 25.09 V 12.59 W
40 dBm 22.36 V 10.00 W
39 dBm 19.93 V 7.94 W
38 dBm 17.76 V 6.31 W
37 dBm 15.83 V 5.01 W
36 dBm 14.11 V 3.98 W
35 dBm 12.57 V 3.16 W
34 dBm 11.21 V 2.51 W
33 dBm 9.99 V 2.00 W
32 dBm 8.90 V 1.58 W
31 dBm 7.93 V 1.26 W
30 dBm 7.07 V 1.00 W
29 dBm 6.30 V 794.33 mW
28 dBm 5.62 V 630.96 mW
27 dBm 5.01 V 501.19 mW
26 dBm 4.46 V 398.11 mW
25 dBm 3.98 V 316.23 mW
24 dBm 3.54 V 251.19 mW
23 dBm 3.16 V 199.53 mW
22 dBm 2.82 V 158.49 mW
21 dBm 2.51 V 125.89 mW
20 dBm 2.24 V 100.00 mW
19 dBm 1.99 V 79.43 mW
18 dBm 1.78 V 63.10 mW
17 dBm 1.58 V 50.12 mW
16 dBm 1.41 V 39.81 mW
15 dBm 1.26 V 31.62 mW
14 dBm 1.12 V 25.12 mW
13 dBm 1.00 V 19.95 mW
12 dBm 890.19 mV 15.85 mW
11 dBm 793.39 mV 12.59 mW
10 dBm 707.11 mV 10.00 mW
9 dBm 630.21 mV 7.94 mW
8 dBm 561.67 mV 6.31 mW
7 dBm 500.59 mV 5.01 mW
6 dBm 446.15 mV 3.98 mW
5 dBm 397.64 mV 3.16 mW
4 dBm 354.39 mV 2.51 mW
3 dBm 315.85 mV 2.00 mW
2 dBm 281.50 mV 1.58 mW
1 dBm 250.89 mV 1.26 mW
0 dBm 223.61 mV 1.00 mW
-1 dBm 199.29 mV 794.33 uW
-2 dBm 177.62 mV 630.96 uW
-3 dBm 158.30 mV 501.19 uW
-4 dBm 141.09 mV 398.11 uW
-5 dBm 125.74 mV 316.23 uW
-6 dBm 112.07 mV 251.19 uW
-7 dBm 99.88 mV 199.53 uW
-8 dBm 89.02 mV 158.49 uW
-9 dBm 79.34 mV 125.89 uW
-10 dBm 70.71 mV 100.00 uW
-11 dBm 63.02 mV 79.43 uW
-12 dBm 56.17 mV 63.10 uW
-13 dBm 50.06 mV 50.12 uW
-14 dBm 44.62 mV 39.81 uW
-15 dBm 39.76 mV 31.62 uW
-16 dBm 35.44 mV 25.12 uW
-17 dBm 31.59 mV 19.95 uW
-18 dBm 28.15 mV 15.85 uW
-19 dBm 25.09 mV 12.59 uW
-20 dBm 22.36 mV 10.00 uW
-21 dBm 19.93 mV 7.94 uW
-22 dBm 17.76 mV 6.31 uW
-23 dBm 15.83 mV 5.01 uW
-24 dBm 14.11 mV 3.98 uW
-25 dBm 12.57 mV 3.16 uW
-26 dBm 11.21 mV 2.51 uW
-27 dBm 9.99 mV 2.00 uW
-28 dBm 8.90 mV 1.58 uW
-29 dBm 7.93 mV 1.26 uW
-30 dBm 7.07 mV 1.00 uW
-31 dBm 6.30 mV 794.33 nW
-32 dBm 5.62 mV 630.96 nW
-33 dBm 5.01 mV 501.19 nW
-34 dBm 4.46 mV 398.11 nW
-35 dBm 3.98 mV 316.23 nW
-36 dBm 3.54 mV 251.19 nW
-37 dBm 3.16 mV 199.53 nW
-38 dBm 2.82 mV 158.49 nW
-39 dBm 2.51 mV 125.89 nW
-40 dBm 2.24 mV 100.00 nW
-41 dBm 1.99 mV 79.43 nW
-42 dBm 1.78 mV 63.10 nW
-43 dBm 1.58 mV 50.12 nW
-44 dBm 1.41 mV 39.81 nW
-45 dBm 1.26 mV 31.62 nW
-46 dBm 1.12 mV 25.12 nW
-47 dBm 1.00 mV 19.95 nW
-48 dBm 890.19 uV 15.85 nW
-49 dBm 793.39 uV 12.59 nW
-50 dBm 707.11 uV 10.00 nW
-51 dBm 630.21 uV 7.94 nW
-52 dBm 561.67 uV 6.31 nW
-53 dBm 500.59 uV 5.01 nW
-54 dBm 446.15 uV 3.98 nW
-55 dBm 397.64 uV 3.16 nW
-56 dBm 354.39 uV 2.51 nW
-57 dBm 315.85 uV 2.00 nW
-58 dBm 281.50 uV 1.58 nW
-59 dBm 250.89 uV 1.26 nW
-60 dBm 223.61 uV 1.00 nW
-61 dBm 199.29 uV 794.33 pW
-62 dBm 177.62 uV 630.96 pW
-63 dBm 158.30 uV 501.19 pW
-64 dBm 141.09 uV 398.11 pW
-65 dBm 125.74 uV 316.23 pW
-66 dBm 112.07 uV 251.19 pW

Prefissi internazionali

International Call Sign Prefix Allocations

    Table of Allocation of International Call Sign Series

    Call Sign
    Series      Allocated to

    AAA-ALZ     United States of America
    AMA-AOZ     Spain
    APA-ASZ     Pakistan (Islamic Republic of)
    ATA-AWZ     India (Republic of)
    AXA-AXZ     Australia
    AYA-AZZ     Argentine Republic
    A2A-A2Z     Botswana (Republic of)
    A3A-A3Z     Tonga (Kingdom of)
    A4A-A4Z     Oman (Sultanate of)
    A5A-A5Z     Bhutan (Kingdom of)
    A6A-A6Z     United Arab Emirates
    A7A-A7Z     Qatar (State of)
    A8A-A8Z     Liberia (Republic of)
    A9A-A9Z     Bahrain (State of)
    BAA-BZZ     China (People s Republic of)
    CAA-CEZ     Chile
    CFA-CKZ     Canada
    CLA-CMZ     Cuba
    CNA-CNZ     Morocco (Kingdom of)
    COA-COZ     Cuba
    CPA-CPZ     Bolivia (Republic of)
    CQA-CUZ     Portugal
    CVA-CXZ     Uruguay (Eastern Republic of)
    CYA-CZZ     Canada
    C2A-C2Z     Nauru (Republic of)
    C3A-C3Z     Andorra (Principality of)
    C4A-C4Z     Cyprus (Republic of)
    C5A-C5Z     Gambia (Republic of the)
    C6A-C6Z     Bahamas (Commonwealth of the)
  * C7A-C7Z     World Meteorological Organization
    C8A-C9Z     Mozambique (Republic of)
    DAA-DRZ     Germany (Federal Republic of)
    DSA-DTZ     Korea (Republic of)
    DUA-DZZ     Philippines (Republic of the)
    D2A-D3Z     Angola (Republic of)
    D4A-D4Z     Cape Verde (Republic of)
    D5A-D5Z     Liberia (Republic of)
    D6A-D6Z     Comoros (Islamic Federal Republic of the)
    D7A-D9Z     Korea (Republic of)
    EAA-EHZ     Spain
    EIA-EJZ     Ireland
    EKA-EKZ     Armenia (Republic of)
    ELA-ELZ     Liberia (Republic of)
    EMA-EOZ     Ukraine
    EPA-EQZ     Iran (Islamic Republic of)
    ERA-ERZ     Moldova (Republic of)
    ESA-ESZ     Estonia (Republic of)
    ETA-ETZ     Ethiopia (Federal Democratic Republic of)
    EUA-EWZ     Belarus (Republic of)
    EXA-EXZ     Kyrgyz Republic
    EYA-EYZ     Tajikistan (Republic of)
    EZA-EZZ     Turkmenistan
    E2A-E2Z     Thailand
    E3A-E3Z     Eritrea
 ** E4A-E4Z     Palestine
    FAA-FZZ     France
    GAA-GZZ     United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
    HAA-HAZ     Hungary (Republic of)
    HBA-HBZ     Switzerland (Confederation of)
    HCA-HDZ     Ecuador
    HEA-HEZ     Switzerland (Confederation of)
    HFA-HFZ     Poland (Republic of)
    HGA-HGZ     Hungary (Republic of)
    HHA-HHZ     Haiti (Republic of)
    HIA-HIZ     Dominican Republic
    HJA-HKZ     Colombia (Republic of)
    HLA-HLZ     Korea (Republic of)
    HMA-HMZ     Democratic People s Republic of Korea
    HNA-HNZ     Iraq (Republic of)
    HOA-HPZ     Panama (Republic of)
    HQA-HRZ     Honduras (Republic of)
    HSA-HSZ     Thailand
    HTA-HTZ     Nicaragua
    HUA-HUZ     El Salvador (Republic of)
    HVA-HVZ     Vatican City State
    HWA-HYZ     France
    HZA-HZZ     Saudi Arabia (Kingdom of)
    H2A-H2Z     Cyprus (Republic of)
    H3A-H3Z     Panama (Republic of)
    H4A-H4Z     Solomon Islands
    H6A-H7Z     Nicaragua
    H8A-H9Z     Panama (Republic of)
    IAA-IZZ     Italy
    JAA-JSZ     Japan
    JTA-JVZ     Mongolia
    JWA-JXZ     Norway
    JYA-JYZ     Jordan (Hashemite Kingdom of)
    JZA-JZZ     Indonesia (Republic of)
    J2A-J2Z     Djibouti (Republic of)
    J3A-J3Z     Grenada
    J4A-J4Z     Greece
    J5A-J5Z     Guinea-Bissau (Republic of)
    J6A-J6Z     Saint Lucia
    J7A-J7Z     Dominica (Commonwealth of)
    J8A-J8Z     Saint Vincent and the Grenadines
    KAA-KZZ     United States of America
    LAA-LNZ     Norway
    LOA-LWZ     Argentine Republic
    LXA-LXZ     Luxembourg
    LYA-LYZ     Lithuania (Republic of)
    LZA-LZZ     Bulgaria (Republic of)
    L2A-L9Z     Argentine Republic
    MAA-MZZ     United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
    NAA-NZZ     United States of America
    OAA-OCZ     Peru
    ODA-ODZ     Lebanon
    OEA-OEZ     Austria
    OFA-OJZ     Finland
    OKA-OLZ     Czech Republic
    OMA-OMZ     Slovak Republic
    ONA-OTZ     Belgium
    OUA-OZZ     Denmark
    PAA-PIZ     Netherlands (Kingdom of the)
    PJA-PJZ     Netherlands (Kingdom of the) - Netherlands Antilles
    PKA-POZ     Indonesia (Republic of)
    PPA-PYZ     Brazil (Federative Republic of)
    PZA-PZZ     Suriname (Republic of)
    P2A-P2Z     Papua New Guinea
    P3A-P3Z     Cyprus (Republic of)
    P4A-P4Z     Netherlands (Kingdom of the) - Aruba
    P5A-P9Z     Democratic People s Republic of Korea
    RAA-RZZ     Russian Federation
    SAA-SMZ     Sweden
    SNA-SRZ     Poland (Republic of)
    SSA-SSM     Egypt (Arab Republic of)
    SSN-STZ     Sudan (Republic of the)
    SUA-SUZ     Egypt (Arab Republic of)
    SVA-SZZ     Greece
    S2A-S3Z     Bangladesh (People s Republic of)
    S5A-S5Z     Slovenia (Republic of)
    S6A-S6Z     Singapore (Republic of)
    S7A-S7Z     Seychelles (Republic of)
    S8A-S8Z     South Africa (Republic of)
    S9A-S9Z     Sao Tome and Principe (Democratic Republic of)
    TAA-TCZ     Turkey
    TDA-TDZ     Guatemala (Republic of)
    TEA-TEZ     Costa Rica
    TFA-TFZ     Iceland
    TGA-TGZ     Guatemala (Republic of)
    THA-THZ     France
    TIA-TIZ     Costa Rica
    TJA-TJZ     Cameroon (Republic of)
    TKA-TKZ     France
    TLA-TLZ     Central African Republic
    TMA-TMZ     France
    TNA-TNZ     Congo (Republic of the)
    TOA-TQZ     France
    TRA-TRZ     Gabonese Republic
    TSA-TSZ     Tunisia
    TTA-TTZ     Chad (Republic of)
    TUA-TUZ     C?d Ivoire (Republic of)
    TVA-TXZ     France
    TYA-TYZ     Benin (Republic of)
    TZA-TZZ     Mali (Republic of)
    T2A-T2Z     Tuvalu
    T3A-T3Z     Kiribati (Republic of)
    T4A-T4Z     Cuba
    T5A-T5Z     Somali Democratic Republic
    T6A-T6Z     Afghanistan (Islamic State of)
    T7A-T7Z     San Marino (Republic of)
    T8A-T8Z     Palau (Republic of)
    T9A-T9Z     Bosnia and Herzegovina (Republic of)
    UAA-UIZ     Russian Federation
    UJA-UMZ     Uzbekistan (Republic of)
    UNA-UQZ     Kazakhstan (Republic of)
    URA-UZZ     Ukraine
    VAA-VGZ     Canada
    VHA-VNZ     Australia
    VOA-VOZ     Canada
    VPA-VQZ     United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
 ** VRA-VRZ     China (People s Republic of) - Honkong
    VSA-VSZ     United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
    VTA-VWZ     India (Republic of)
    VXA-VYZ     Canada
    VZA-VZZ     Australia
    V2A-V2Z     Antigua and Barbuda
    V3A-V3Z     Belize
    V4A-V4Z     Saint Kitts and Nevis
    V5A-V5Z     Namibia (Republic of)
    V6A-V6Z     Micronesia (Federated States of)
    V7A-V7Z     Marshall Islands (Republic of the)
    V8A-V8Z     Brunei Darussalam
    WAA-WZZ     United States of America
    XAA-XIZ     Mexico
    XJA-XOZ     Canada
    XPA-XPZ     Denmark
    XQA-XRZ     Chile
    XSA-XSZ     China (People s Republic of)
    XTA-XTZ     Burkina Faso
    XUA-XUZ     Cambodia (Kingdom of)
    XVA-XVZ     Viet Nam (Socialist Republic of)
    XWA-XWZ     Lao People s Democratic Republic
    XXA-XXZ     Portugal
    XYA-XZZ     Myanmar (Union of)
    YAA-YAZ     Afghanistan (Islamic State of)
    YBA-YHZ     Indonesia (Republic of)
    YIA-YIZ     Iraq (Republic of)
    YJA-YJZ     Vanuatu (Republic of)
    YKA-YKZ     Syrian Arab Republic
    YLA-YLZ     Latvia (Republic of)
    YMA-YMZ     Turkey
    YNA-YNZ     Nicaragua
    YOA-YRZ     Romania
    YSA-YSZ     El Salvador (Republic of)
    YTA-YUZ     Yugoslavia (Federal Republic of)
    YVA-YYZ     Venezuela (Republic of)
    YZA-YZZ     Yugoslavia (Federal Republic of)
    Y2A-Y9Z     Germany (Federal Republic of)
    ZAA-ZAZ     Albania (Republic of)
    ZBA-ZJZ     United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
    ZKA-ZMZ     New Zealand
    ZNA-ZOZ     United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
    ZPA-ZPZ     Paraguay (Republic of)
    ZQA-ZQZ     United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
    ZRA-ZUZ     South Africa (Republic of)
    ZVA-ZZZ     Brazil (Federative Republic of)
    Z2A-Z2Z     Zimbabwe (Republic of)
    Z3A-Z3Z     The Former Yugoslav Republic of Macedonia
    2AA-2ZZ     United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
    3AA-3AZ     Monaco (Principality of)
    3BA-3BZ     Mauritius (Republic of)
    3CA-3CZ     Equatorial Guinea (Republic of)
    3DA-3DM     Swaziland (Kingdom of)
    3DN-3DZ     Fiji (Republic of)
    3EA-3FZ     Panama (Republic of)
    3GA-3GZ     Chile
    3HA-3UZ     China (People s Republic of)
    3VA-3VZ     Tunisia
    3WA-3WZ     Viet Nam (Socialist Republic of)
    3XA-3XZ     Guinea (Republic of)
    3YA-3YZ     Norway
    3ZA-3ZZ     Poland (Republic of)
    4AA-4CZ     Mexico
    4DA-4IZ     Philippines (Republic of the)
    4JA-4KZ     Azerbaijani Republic
    4LA-4LZ     Georgia (Republic of)
    4MA-4MZ     Venezuela (Republic of)
    4NA-4OZ     Yugoslavia (Federal Republic of)
    4PA-4SZ     Sri Lanka (Democratic Socialist Republic of)
    4TA-4TZ     Peru
  * 4UA-4UZ     United Nations
    4VA-4VZ     Haiti (Republic of)
    4XA-4XZ     Israel (State of)
  * 4YA-4YZ     International Civil Aviation Organization
    4ZA-4ZZ     Israel (State of)
    5AA-5AZ     Libya (Socialist People s Libyan Arab Jamahiriya)
    5BA-5BZ     Cyprus (Republic of)
    5CA-5GZ     Morocco (Kingdom of)
    5HA-5IZ     Tanzania (United Republic of)
    5JA-5KZ     Colombia (Republic of)
    5LA-5MZ     Liberia (Republic of)
    5NA-5OZ     Nigeria (Federal Republic of)
    5PA-5QZ     Denmark
    5RA-5SZ     Madagascar (Republic of)
    5TA-5TZ     Mauritania (Islamic Republic of)
    5UA-5UZ     Niger (Republic of the)
    5VA-5VZ     Togolese Republic
    5WA-5WZ     Western Samoa (Independent State of)
    5XA-5XZ     Uganda (Republic of)
    5YA-5ZZ     Kenya (Republic of)
    6AA-6BZ     Egypt (Arab Republic of)
    6CA-6CZ     Syrian Arab Republic
    6DA-6JZ     Mexico
    6KA-6NZ     Korea (Republic of)
    6OA-6OZ     Somali Democratic Republic
    6PA-6SZ     Pakistan (Islamic Republic of)
    6TA-6UZ     Sudan (Republic of the)
    6VA-6WZ     Senegal (Republic of)
    6XA-6XZ     Madagascar (Republic of)
    6YA-6YZ     Jamaica
    6ZA-6ZZ     Liberia (Republic of)
    7AA-7IZ     Indonesia (Republic of)
    7JA-7NZ     Japan
    7OA-7OZ     Yemen (Republic of)
    7PA-7PZ     Lesotho (Kingdom of)
    7QA-7QZ     Malawi
    7RA-7RZ     Algeria (People s Democratic Republic of)
    7SA-7SZ     Sweden
    7TA-7YZ     Algeria (People s Democratic Republic of)
    7ZA-7ZZ     Saudi Arabia (Kingdom of)
    8AA-8IZ     Indonesia (Republic of)
    8JA-8NZ     Japan
    8OA-8OZ     Botswana (Republic of)
    8PA-8PZ     Barbados
    8QA-8QZ     Maldives (Republic of)
    8RA-8RZ     Guyana
    8SA-8SZ     Sweden
    8TA-8YZ     India (Republic of)
    8ZA-8ZZ     Saudi Arabia (Kingdom of)
    9AA-9AZ     Croatia (Republic of)
    9BA-9DZ     Iran (Islamic Republic of)
    9EA-9FZ     Ethiopia (Federal Democratic Republic of)
    9GA-9GZ     Ghana
    9HA-9HZ     Malta
    9IA-9JZ     Zambia (Republic of)
    9KA-9KZ     Kuwait (State of)
    9LA-9LZ     Sierra Leone
    9MA-9MZ     Malaysia
    9NA-9NZ     Nepal
    9OA-9TZ     Democratic Republic of the Congo
    9UA-9UZ     Burundi (Republic of)
    9VA-9VZ     Singapore (Republic of)
    9WA-9WZ     Malaysia
    9XA-9XZ     Rwandese Republic
    9YA-9ZZ     Trinidad and Tobago

* Series allocated to an international organization.** Provisional allocation in accordance with No. S19.33 (S19.33 Between
   radiocommunication conferences, the Secretary-General is authorized to
   deal with questions relating to changes in the allocation of series of
   call signs, on a provisional basis, and subject to confirmation by the
   following conference)


Guglielmo Marconi story

Guglielmo Marconi

Nasce il 25 aprile 1874 a Bologna.

image

Nella sua villa di Pontecchio, presso Bologna, scoprì che, collegando un generatore di oscillazioni elettriche a un filo metallico isolato nell’aria (antenna) e alla terra, si otteneva un efficiente radiatore di onde elettriche e che queste onde potevano essere rilevate alla distanza di circa 2 km da un ricevitore collegato esso pure a un filo metallico isolato nell’aria (antenna) e alla terra.

Marconi per quanto giovanissimo, ebbe subito il più chiaro intuito della possibile praticità e del grande avvenire della sua invenzione. Ma intuì anche la necessità di grandi mezzi finanziari per lo sviluppo del nuovo sistema di comunicazione da lui ideato. Egli perciò si recò il 2 febbraio 1896 a Londra, accompagnato da sua madre, che, per mezzo dei propri parenti, gli fece ottenere la presentazione dell’ingegnere capo del Post Office a Londra, sir William Preece.

Nella primavera del 1897, Marconi dimostrò la possibilità di comunicare a una distanza di circa 4 km a Salisbury (Inghilterra), distanza che poco più tardi fu aumentata sino a 15 km. Si sviluppò’ allora una gara tra i governi delle grandi nazioni per ottenere dal giovane Marconi una pratica dimostrazione del suo nuovo sistema di telegrafia.

Il governo italiano, per iniziativa del ministro della Marina B.Brin, pregò M. di ritornre in Italia per eseguirvi esperienze di radiotelegrafia su navi della R. Marina. Marconi aderì all’invito e nel 1897 diede pratiche dimostrazioni della sua invenzione prima a Roma e poi sulla R.Nave San Martino alla Spezia, per mezzo della quale provò la possibilità di telegrafare alla distanza di circa 18 km.

In seguito a queste prime pratiche dimostrazioni generosamente date da Marconi con piena fiducia e nell’interesse soprattutto delle comunicazioni per la sicurezza della vita umana in mare, sorsero in breve tempo presso le grandi nazioni nuove società collegate con la Compagnia Marconi, fondata nel 1897 in Inghilterra, oppure concorrenti con essa.

Grandi e imprevisti furono gli ostacoli che si opposero allo sviluppo dell’invenzione di Marconi: le alte montagne, la curvatura della terra, la luce solare, le interferenza tra stazioni vicine, le scariche elettriche atmosferiche, ecc., apparvero in principio quali ostacoli insormontabili al rapido e pratico sviluppo della telegrafia senza fili.

Tali ostacoli fornirono elementi potentissimi per giustificare la freddezza dei governi dopo un primo periodo di entusiasmo, lo scetticismo dei tecnici, la diffidenza dei finanzieri. Ma Marconi riuscì a vincere genialmente e tenacemente, con successivi perfezionamenti, tutti gli ostacoli oppostigli dalla natura e dagli uomini.

1898

M. Crea i primi apparecchi radiotelegrafici con circuiti sintonici atti a garantire l’indipendenza delle comunicazioni contemporanee di più stazioni vicine (brevetto 7777).

1899

stabilisce le prime comunicazioni radiotelegrafiche, nonostante la curvatura della terra, fra stazioni situate alla distanza di circa 300 km., cioè fra S:Caterina dell’isola di Wight e Capo Lizard in Cornovaglia.

1901

Nel dicembre dimostra per la prima volta la possibilità di trasmettere segnali radiotelegrafici attraverso l’atlantico fra Polchu (Inghilterra) e San Giovanni di Terranova. Questo suo successo conferma completamente l’opinione da M. già espressa dopo il collegamento Capo Lizard – S. Caterina, che le onde elettriche non sarebbero state arrestate dalla curvatura della terra e che avrebbero potuto essere trasmesse a qualsiasi distanza sul nostro pianeta. Tale opinione, in contrasto con tutte le teorie esistenti, era stata strenuamente combattuta da eminenti scienziati.

1902

Febbraio. M. scopre un fatto, divenuto poi di comune conoscenza, e cioè che, con onde di circa 1000 m., la portata di trasmissione è durante la notte molto maggiore che durante il giorno.

In seguito ala prima trasmissione radioelettrica compiuta attraverso l’Oceano Atlantico e al conseguente valore assunto dai propri brevetti d’invenzione, M. scrisse al ministro della Marina a Roma che che egli accordava al R. Governo italiano il gratuito uso dei suoi brevetti e la libera riproduzione dei suoi apparecchi negli arsenali dello stato nell’interesse delle radio-comunicazioni militari italiane.

1902

luglio-dicembre: R.N. Carlo Alberto

sperimenta il detector magnetico

1903

comunicazioni radiotelegrafiche tra Stati Uniti e Inghilterra

le due principali applicazioni:

servizi radiomarittimi per la sicurezza in mare servizio pubblico transatlantico

1904

proprietà direttive delle antenne orizzontali

prime applicazioni del diodo di Fleming

1907

inaugura il primo regolare servizio pubblico radiotelegrafico tra Europa e America

1909

primo clamoroso salvataggio in alto Atlantico, collisione tra i piroscafi Florida e il Republic.

speciali leggi vengono promulgate per rendere obbligatorio l’impianto di stazioni radio a bordo delle navi.

1912

affonda in Titanic

Il sistema Marconi viene ufficialmente adottato dall’inghilterra per la rete telegrafica imperiale destinata a collegare l’Inghilterra con tutte le sue colonie.

1914

prime applicazioni dei tubi termoionici nei trasmettitori e primi apparecchi radiotelefonici.

Durante la guerra mondiale Marconi partecipa come ufficiale, prima dell’esercito e poi della Marina.

1916

a Genova riprende gli studi sui sistemi in onde corte. Riflettore parabolico.

1924

prima trasmissione della voce dall’Inghilterra all’Australia

1927

Fusione della compagnia Marconi con la compagnia dei cavi inglese.

1933

Alla presenza di Pio XI inaugura il primo collegamento a microonde tra Città del Vaticano e Castel Gandolfo.

Nella storia della scienza e delle sue applicazioni non si ricorda altro inventore che, come Marconi, dopo aver realizzato la propria invenzione, si sia sempre mantenuto alla testa dello sviluppo di essa e ne abbia personalmente diretto le principali applicazioni in tutto il globo. A tale scopo è stata particolarmente vantaggiosa la grande attività e la particolare iniziativa di M. nel trasferirsi rapidamente fra i più lontani paesi per eseguirele sue esperienze …

con sole comode esperienze di laboratorio la radio non avrebbe mai progredito.

Marconi ha atraversato finora 87 volte l’atlantico e compiiuto nel 1933 il giro del mondo

muore nel 1937

IV3VJH Emanuele

Digressione

La comunità radioamatoriale sta sperimentando, sembra con successo, l’ennesima modalità trasmissiva digitale ottimizzata per la comunicazione a lunga distanza a bassissima potenza. Il nuovo protocollo si chiama OPERA e a differenza di tanti altri non prevede la modulazione dell’onda portante: è a tutti gli effetti una modalità on-off keying, come il codice Morse (CW, continous wave) ma senza codice Morse. L’idea generale di Opera è venuta a un radioamatore inglese, Graham Brown, G0NBD ma la codifica vera e propria è stata messa a punto da un altro radioamatore, lo spagnolo José Ros, EA5HVK, già autore del modo digitale Ros, per gestire il quale è stato sviluppato il software RosModem. Ecco qualche dettaglio sul funzionamento di OPERA fornito dalla RSGB, l’Immagineassociazione radioamatoriale britannica.

The OPERA mode was envisaged by Graham G0NBD, as a way of providing data operations for stations who had only the capability of CW operation, to date, all data modes required the modulation of the transmitted carrier, either by frequency, phase or amplitude changes. This was to only use off/on keying.
Outlining the idea to Jose Ros, EA5HVK author of the now established ROS Data mode, Jose Ros, after some email exchange’s, in turn took on the coding of the mode, using DSP techniques he had refined during the development of the ROS data mode and produced a complete windows compatible Tx/Rx package with internet spotting and chat facility, with com-port keying and audio tx drive.
Click photo to download opera mode

OPERA: Modo digitale Ham Radio per contatti a bassa potenza

Rigblaster Interface No Compatible with ROS Mode

image

EA5HVK

Some ROS users are having problems to run Rigblaster interface with ROS.

The majority of commercial soundcard interfaces use the DATA rear connector recommended by the manufacturer for the AFSK operation. And ROS have been designed to be used with this kind of interfaces.

However, some interfaces such as Rigblaster, use the Front Mic connector to inject audio to the rig instead of DATA rear connector. This option requires a different configuration besides it can generate distortion if you have the Audio Voice processor active or another voice filters.

For this reason, ROS and Opera softwares are not compatibles with this kind of interfaces.

View original post